Archive for settembre, 2010

Hard disk in remoto con la fonera

19 settembre 2010

Sono riuscito ad accedere all’hard disk collegato alla fonera in remoto. La fonera è collegata ad un router ZyXel solo ethernet, e per i dischi ho usato sia una penna da 4gb che un hd da 3,5 pollici, alimentato dalla fonera senza particolari problemi, sembra.

fonera e usb

Ho creato su dyndns un account e registrato un dominio per poter effettuare il dinamic dns. Le informazioni (user, pass e dns) le ho inserite nell’apposita sezione del pannello di controllo del router. Attenzione! Le informazioni per l’uso ddns NON devono essere impostate sulla fonera – quando questa si trova dietro ad un router – ma sul router stesso (che deve quindi prevedere questa possibilità), altrimenti la fonera invia al servizio l’ip che le è stato assegnato sulla rete privata.

Ho collegato il disco usb e mi sono assicurato che lo riconoscesse, l’ho aperto usando l’interfaccia web della fonera (http://fonera o 192.168.10.1). Poi ho abilitato, nel firewall, l’accesso dalla wan a tutti i servizi: webgui, server ftp e server samba (la condivisione dei files in rete). In Impostazioni->Internet Ho assegnato alla fonera un indirizzo statico all’interno della rete wan, ossia quella in cui la fonera si trova con il router. Per farla breve, l’indirizzo con cui il router vede la fonera. La fonera assegna comunque gli indirizzi ip ai pc che si collegano col dhcp, e la subnet della wlan della fonera è 192.168.10.* (la rete wan ha invece indirizzi del tipo 192.168.1.*). Ho impostato come gateway e come dns l’indirizzo del router, e come subnet il solito 255.255.255.0.

Poi è venuto il momento di configurare il router perchè inviasse correttamente le richieste dall’esterno alla fonera. Avrei dovutoe fare il forwarding delle porte corrispondenti ai servizi da utilizzare (80 – http, 443 – https, 445 – samba, 21 – ftp), ma per adesso ho semplicemente disattivato il firewall del router, visto che ci collego solo la fonera e che quest’ultima ha il suo firewall. Farò un po’ di prove in seguito per ripristinarlo. In ogni caso, firewall o no, il mio router ha una sezione NAT, e senza configurarla le richieste non vengono comunque inviate alla fonera. Quindi ho indicato quali porte “tradurre” e su quale ip, ovviamente quello che la fonera ha sulla wan.

Sempre per quello che riguarda il mio router, ho disattivato la possibilità di accedere al suo pannello di controllo (192.168.1.1) dall’esterno della lan, perchè è una funzionalità che non mi serve e se non serve è sempre meglio tenerla nascosta agli occhi delle orde di acher impazienti di intrufolarsi nel mio pc e mandare in subbuglio la mia mastodontica rete casalinga.

Fatto questo, per accedere al disco  si può usare semplicemente firefox per l’ftp:
ftp://nomedominio.dyndns.org
e fornire lo username e la password per la fonera.

Un metodo assai più comodo è creare una connessione tramite samba, magari con un bel lanciatore che permetta di montare la cartella direttamente sul desktop. Su ubuntu si può usare anche “Connetti al server” (menù Risorse), inserendo tutti i dati relativi alla connessione (username, password, cartella: media, gruppo di lavoro: WORKGROUP). Il percorso completo per accedere tramite nautilus è:
smb://fonero@nomedominio.dyndns.org/media
(anche questo metodo si può usare via firefox)

Il passo successivo è vedere un po’ come funziona da remoto il programma in java fornito da fon per il backup, o se si possono usare i normali programmi di sincronia per gnu-linux, e vedere un po’ di accorgimenti per il risparmio energetico nell’utilizzo dell’hd. L’accesso alla dashboard per ora non funziona, non è servito utilizzare il protocollo https per accedervi, anche dall’interno della Wan non riesco ad arrivarci, e spero di risolvere con l’aiuto di un utente del canale irc della fonosfera. Intanto, il mio disco è accessibile da qualsiasi luogo dotato di connessione ad internet, e la cosa mi diverte un sacco.

Finalmente la Fonera!

17 settembre 2010

Finalmente sono riuscito a utilizzare la fonera 2.0g presa il mese scorso. E ho già scoperto che ci sono un millantone di cose che vorrei provare a fare. Per ora me le segno tutte, e poi se avrò tempo lascerò qualche appunto sul (se e) come metterle in atto.

Accedere ai miei files da un computer remoto

Accedere alla dashboard da remoto

Stampare dalla wlan e da remoto

Scannerizzare da wlan (e da remoto) – qua per ora risorse non ne trovo

Vedere la mia webcam da remoto

Usare la motion detection

Mettere su un piccolo webserver (no supporto mysql o php)

Capire cosa è neorouter

Usare firefox per il download

Per fare questo sarà utile sapere:

Come gestire i plugin

Come impostare il firewall

Come impostare il router per il dynamic dns (DDNS)

Come utilizzare i plugin di terze parti

Bisognera capire anche come aprire le porte sul router per permettere alla fonera di essere vista da internet.

Risorse:
Il sito Fonosfera e il Wiki

Impedire lo spegnimento del monitor esterno quando si chiude il notebook

6 settembre 2010

[Copiato direttamente da questo thread sul forum di ubuntu]

Andate su Sistema -> Preferenze -> Menù principale

Nel menù a sinistra selezionare Strumenti di sistema e mettere la spunta su “Editor di configurazione”.
Cliccate su chiudi.

Andate in Applicazioni -> Strumenti di Sistema -> Editor della configurazione.
Selezionate Apps -> Gnome power managment -> Buttons

Editate ora il parametro “lib_ac” per modificare il comportamento del vostro pc quando è COLLEGATO all’alimentazione elettrica.
Come valore impostate “nothing” (senza virgolette).

Editate ora il parametro “lib_battery” per modificare il comportamento del vostro pc quando è SCOLLEGATO all’alimentazione elettrica.
Come valore impostate “nothing” (senza virgolette).