Archive for the 'web' Category

Dropbox senza dropbox

20 dicembre 2011

Voglio un servizio tipo dropbox, ma senza i limiti (spazio e privacy) di dropbox. Dopo aver ispezionato varie alternative, ho tenuto tre progetti che proverò e terrò d’occhio per vedere se e come evolvono:

Sparkleshare, che si appoggia a git, basato su mono. I repo git sono pubblici (a meno di non pagare per il repo privato di github)! Comunque si può usare un proprio server.Va pure su android. Già nei repo di oneiric.

Owncloud, che permette di creare un server accessibile da web, magari da usare insieme a pagekite, servizio tipo dyndns ma più semplice da configurare. Da quello che ho capito, però, non tiene sincronizzati dei file locali con quelli remoti, ma ti permette di accedere ai file sul server in cui è installato il software. Già nei repo di oneiric, e pure in quelli di maverick (backport).

Syncany, il più interessante di tutti, ma ancora in sviluppo. Da tenere d’occhio.

Hard disk in remoto con la fonera

19 settembre 2010

Sono riuscito ad accedere all’hard disk collegato alla fonera in remoto. La fonera è collegata ad un router ZyXel solo ethernet, e per i dischi ho usato sia una penna da 4gb che un hd da 3,5 pollici, alimentato dalla fonera senza particolari problemi, sembra.

fonera e usb

Ho creato su dyndns un account e registrato un dominio per poter effettuare il dinamic dns. Le informazioni (user, pass e dns) le ho inserite nell’apposita sezione del pannello di controllo del router. Attenzione! Le informazioni per l’uso ddns NON devono essere impostate sulla fonera – quando questa si trova dietro ad un router – ma sul router stesso (che deve quindi prevedere questa possibilità), altrimenti la fonera invia al servizio l’ip che le è stato assegnato sulla rete privata.

Ho collegato il disco usb e mi sono assicurato che lo riconoscesse, l’ho aperto usando l’interfaccia web della fonera (http://fonera o 192.168.10.1). Poi ho abilitato, nel firewall, l’accesso dalla wan a tutti i servizi: webgui, server ftp e server samba (la condivisione dei files in rete). In Impostazioni->Internet Ho assegnato alla fonera un indirizzo statico all’interno della rete wan, ossia quella in cui la fonera si trova con il router. Per farla breve, l’indirizzo con cui il router vede la fonera. La fonera assegna comunque gli indirizzi ip ai pc che si collegano col dhcp, e la subnet della wlan della fonera è 192.168.10.* (la rete wan ha invece indirizzi del tipo 192.168.1.*). Ho impostato come gateway e come dns l’indirizzo del router, e come subnet il solito 255.255.255.0.

Poi è venuto il momento di configurare il router perchè inviasse correttamente le richieste dall’esterno alla fonera. Avrei dovutoe fare il forwarding delle porte corrispondenti ai servizi da utilizzare (80 – http, 443 – https, 445 – samba, 21 – ftp), ma per adesso ho semplicemente disattivato il firewall del router, visto che ci collego solo la fonera e che quest’ultima ha il suo firewall. Farò un po’ di prove in seguito per ripristinarlo. In ogni caso, firewall o no, il mio router ha una sezione NAT, e senza configurarla le richieste non vengono comunque inviate alla fonera. Quindi ho indicato quali porte “tradurre” e su quale ip, ovviamente quello che la fonera ha sulla wan.

Sempre per quello che riguarda il mio router, ho disattivato la possibilità di accedere al suo pannello di controllo (192.168.1.1) dall’esterno della lan, perchè è una funzionalità che non mi serve e se non serve è sempre meglio tenerla nascosta agli occhi delle orde di acher impazienti di intrufolarsi nel mio pc e mandare in subbuglio la mia mastodontica rete casalinga.

Fatto questo, per accedere al disco  si può usare semplicemente firefox per l’ftp:
ftp://nomedominio.dyndns.org
e fornire lo username e la password per la fonera.

Un metodo assai più comodo è creare una connessione tramite samba, magari con un bel lanciatore che permetta di montare la cartella direttamente sul desktop. Su ubuntu si può usare anche “Connetti al server” (menù Risorse), inserendo tutti i dati relativi alla connessione (username, password, cartella: media, gruppo di lavoro: WORKGROUP). Il percorso completo per accedere tramite nautilus è:
smb://fonero@nomedominio.dyndns.org/media
(anche questo metodo si può usare via firefox)

Il passo successivo è vedere un po’ come funziona da remoto il programma in java fornito da fon per il backup, o se si possono usare i normali programmi di sincronia per gnu-linux, e vedere un po’ di accorgimenti per il risparmio energetico nell’utilizzo dell’hd. L’accesso alla dashboard per ora non funziona, non è servito utilizzare il protocollo https per accedervi, anche dall’interno della Wan non riesco ad arrivarci, e spero di risolvere con l’aiuto di un utente del canale irc della fonosfera. Intanto, il mio disco è accessibile da qualsiasi luogo dotato di connessione ad internet, e la cosa mi diverte un sacco.

Finalmente la Fonera!

17 settembre 2010

Finalmente sono riuscito a utilizzare la fonera 2.0g presa il mese scorso. E ho già scoperto che ci sono un millantone di cose che vorrei provare a fare. Per ora me le segno tutte, e poi se avrò tempo lascerò qualche appunto sul (se e) come metterle in atto.

Accedere ai miei files da un computer remoto

Accedere alla dashboard da remoto

Stampare dalla wlan e da remoto

Scannerizzare da wlan (e da remoto) – qua per ora risorse non ne trovo

Vedere la mia webcam da remoto

Usare la motion detection

Mettere su un piccolo webserver (no supporto mysql o php)

Capire cosa è neorouter

Usare firefox per il download

Per fare questo sarà utile sapere:

Come gestire i plugin

Come impostare il firewall

Come impostare il router per il dynamic dns (DDNS)

Come utilizzare i plugin di terze parti

Bisognera capire anche come aprire le porte sul router per permettere alla fonera di essere vista da internet.

Risorse:
Il sito Fonosfera e il Wiki

Video streaming: Ustream

6 aprile 2010

Ustream è un servizio che permette di creare degli show da mandare in streaming. Offre un buon controllo dei parametri audio video della trasmissione, più la possibilità di registrarla e archiviarla (tutta o alcune parti). C’è la possibilità di commentare e di attivare una chat nella stessa pagina dello streaming e integrare il servizio con twitter e con altri social media tipo facebook.

Bisogna creare un account (nei dati non è necessario specificare una mail valida), e quindi creare uno show. Si scelgono titolo, descrizione e altri dati inerenti alla trasmissione che vogliamo mettere su, e poi si clicca su Broadcast. Si apre una finestra popup con le impostazioni e le opzioni per il broadcasting/registrazione. E’ anche possibile inserire il live stream, la chat e le vecchie registrazioni all’interno di un’altra pagina, come si fa coi video di youtube (il cosiddetto embedding).

Attenzione, perchè bisogna impostare flash per permettere all’applicazione di acquisire audio e video dalle periferiche del pc. A quanto ho capito non è possibile farlo semplicemente cliccando col destro sull’area della finestra riservata al video, come succede di solito (es: con fonomo). Però qui c’è una procedura per accedere al pannello delle impostazioni di flash e fare le dovute modifiche. Tralaltro il sito è quello di un programma per gnu-linux che si chiama Webcamstudio e che dovrebbe servire a semplificare l’utilizzo di ustream ma, una volta installato, se clicco sulla voce nel menù non si avvia.

Fonomo: videoconferenze via web

3 aprile 2010

Per poter fare delle conversazioni audio/video via web senza bisogno di software aggiuntivo (a parte flash), c’è:

Che permette di mettere su conversazioni a due oppure uno streaming pubblico della propria webcam.

TV Online su Gnu/Linux

29 gennaio 2010

Per vedere i canali rai e qualche altro canale commerciale direttamente in streaming online, puoi usare Online TV, programma che si basa su VLC, Gtk e Wget per funzionare (assicurati di averli tutti). Si scarica un semplice file eseguibile (uno script?). Prima di lanciarlo bisogna modificare i permessi.

EDIT:

Si può usare Tv-Player, più articolato di Online TV, permette la visione di canali da tutto il mondo, ha una sezione per i video di youtube e una per i video disponibili sui siti rai e la7. Ha anche il televideo. Allo stato attuale la rai si vede. Dal blog di Guiodic istruzioni e link per scaricare il pacchetto deb.

Ricerca voli low cost

8 agosto 2009

www.trabber.it

c’è anche una scheda per la ricerca di offerte. si ricorda le ultime ricerche fatte, sulla destra.

Corsi di italiano online

20 luglio 2009

Una grammatica italiana con esempi, proverbi e esercizi presi dalla letteratura.

Un’altra grammatica essenziale.

Un eserciziario bello vasto.

Favole di fedro per bambini, buona lettura per stranieri.

Può tornare utile: Libreremo, un progetto per la condivisione di testi stampati